14.

14.

“You know what? We’ve already been here, thousands of years ago. We’re made from the same water and the same salt. The same minerals compose us. In a certain way it’s here we will come back, mixed with the smooth stones”. I find a seashell, water smoothed too and with a hole in it: “Look, It seems like a necklace” I say. So I keep the seashell tight in hand, walking barefoot under the big arches, thinking that the thin shell is in reality a bone, and instead in the heart a bone there is not.
/
“Sai cosa ti dico? Noi siamo già stati qui, mille e centomila anni fa. Siamo composti della stessa acqua e dello stesso sale, lo sai? Gli stessi minerali, la stessa materia ci compone. In qualche modo è qui che torneremo, mischiandoci alle pietre levigate”. Trovo una conchiglia, anche lei liscia come l’acqua ed è bucata: “Guarda! Sembra una collana” dico e l’ho stretta in mano, camminando scalza sotto gli archi, pensando che il suo guscio sottile è in realtà un osso e che il cuore invece un osso non ce l’ha.